PROGETTO TERRITORIO EUROPA

Territorio Europa è il progetto del Cesv (Centro di servizio per il volontariato del Lazio).

I Centri di Servizio per il Volontariato, nati in attuazione dell’art. 15 della Legge quadro sul volontariato n. 266/1991, hanno lo scopo di sostenere e qualificare l’attività di volontariato. A tal fine erogano le proprie prestazioni sotto forma di servizi a favore delle organizzazioni di volontariato iscritte e non iscritte nei registri regionali.

Le Associazioni di Facciamo Rete hanno aderito al progetto TERRITORIO EUROPA

Presentazione

Il progetto Territorio Europa ha lo scopo di aiutare le organizzazioni di volontariato e il Terzo Settore ad affrontare costruttivamente la nuova programmazione europea 2014 – 2020, superando le difficoltà che impediscono loro di accedere alle opportunità e alle risorse.

L’ obiettivo, dunque, è quello di operare efficacemente nelle fasi di individuazione, elaborazione, gestione e rendicontazione di progetti per accedere alle risorse esistenti a livello regionale, nazionale, europeo ed internazionale. Ma questo obiettivo si colloca dentro l’esigenza di promuovere sul territorio laziale alleanze e partenariati strategici fra le diverse realtà del Terzo Settore, dell’imprenditoria e degli Enti Locali, non solo per adempiere alle necessità connesse alla progettazione, ma per utilizzare le risorse disponibili in un’ottica di sviluppo locale.

L’operatività del progetto si allarga quindi alla lettura delle esigenze e delle risorse presenti nei diversi territori della Regione, per proporre agli interlocutori disponibili un’ipotesi di trasformazione locale, che metta insieme le opportunità presenti ed i finanziamenti possibili, provenienti da diverse fonti ad iniziare da quelli previsti dall’UE.

Obiettivi

  1. L’obiettivo principale è di incrementare in maniera significativa l’accesso da parte del volontariato laziale alle risorse previste dalla nuova programmazione dell’UE.
  2. Obiettivo strategico è promuovere e i favorire lo sviluppo locale attraverso la promozione di specifici Patti territoriali.
  3. Obiettivo a lungo termine è arrivare a una Progettazione strategica locale, definendo un vero e proprio Piano di sviluppo territoriale da promuovere localmente.

Inoltre, una delle indicazioni della nuova Programmazione è quella relativa ai partneriati, che non potranno essere più mirati alla realizzazione di un singolo progetto ma dovranno essere strategici. Per questo motivo sarà promossa la Scuola per la Partnership, che ha come obiettivo lo sviluppo di una cultura delle alleanze per lo sviluppo locale e che fornisca alle organizzazioni di volontariato, al Terzo settore e agli Enti locali gli strumenti utili alla progettazione e alla gestione di alleanze territoriali.

DOCUMENTI